Le scale

Posted & filed under Short novels (IT), Words.

Bussa quattro volte alla porta, senza suonare, come per convincersi o scusarsi. La ragazza, scalza, di corsa, attraverso la piccola cucina di maiolica e plastica dove la sua prima compagna di corso finisce di asciugare i piatti della cena, e l’altra studia ad alta voce per l’esame della prossima settimana, mollemente adagiata sulla sedia di… Read more »

La festa

Posted & filed under Short novels (IT), Words.

Non c’è poi molto da dire. Sembrano tutti uguali, i palazzi del centro. Soldatini bianchi, ordinati, in fila per il saluto. Gli stessi citofoni, le scritte bianche sui muri (Nazi bastardi, Gay merda, Laura ti amo, Pier frocio), le piante all’ingresso, il giallo spento dei neon. Alcuni, più ricchi, il gabbiotto del portiere, saturo di… Read more »