Grandi Magazzini

Posted & filed under Short novels (IT), Words.

Giovanni ha 22 anni, portati normale, nè troppo nè poco, che glieli dai tutti giusti giusti. Giovanni lavora ai Grandi Magazzini, al reparto cravatte-uomo-elegante, e si trova così così, nè troppo bene nè troppo male insomma, da tirare avanti. Read More…

A volte mi viene da pensare

Posted & filed under Short novels (IT), Words.

A volte mi viene da pensare, ma poi mi soffio il naso, e mi passa. Mi viene da pensare quando sul metro, seduto di fronte a me, un signore col cappello a visiera e gli occhialoni scuri a montatura viola, mi guarda e ride. Read More…

Olympia

Posted & filed under Short novels (IT), Words.

L’immenso ovale di cristallo dell’arena centrale, orgoglio degli architetti e delle loro madri, vibra d’applausi e flash all’ingresso dei guerrieri in calzamaglia. In alto, come avvoltoio ingrassato, l’elicottero per le riprese aeree, il colpo d’occhio, lo stupore. Read More…

La sposa in bianco

Posted & filed under Short novels (IT), Words.

Matrioske a spine in cui calarci dentro, vergini piccole di Norimberga, questo sono (e poco altro) i sacramenti eterni di stato padre e mamma chiesa. Avvolto in bozzolo da sè cresciuto e teso, il baco cerca protezione al proprio trasmutare in volo breve. Lo attende, ignaro, una cravatta firmata, destinata a lunga quiescenza sotto luci… Read more »

Mission impossible

Posted & filed under Short novels (IT), Words.

Passeggio appannato ai bordi orientali di Soho, senza meta alcuna, se non perdermi. Appena uscito dal cinema, conservo ancora, piantata a fondo nel petto, l’angoscia dello strazio di carni di Silent Hill. Disintossicarmi, levare il senso di irrealtà che porta l’ansia. Poche ore prima, una telefonata attesa. Di come sono andato, al fuoco di domande… Read more »