La cena dei single

Posted & filed under Short novels (IT), Words.

Uno dei pochi vantaggi di riuscire a vedere in fondo allo strapiombo, chinandosi in avanti, è non aver nulla da perdere. Prenoto in largo anticipo alla cena dei single in quel di Milano, la città da digerire (come dice Grillo), una cena in cui s’affrontano i due sessi in gruppi di sei, in tavoli ad… Read more »

Rien ne va plus

Posted & filed under Short novels (IT), Words.

La sensazione generale è di sconforto. Si può tagliare a fettine spesse, come la nebbia padana, o il crudo di montagna, per chi lo mangia. Si sente in giro l’allegria contagiosa del condannato a morte. C’è un’atmosfera carica di lampi, si attende il temporale, chiusi nelle case, naso al vetro. Oppure a spiare gli eroi… Read more »

L’amour four

Posted & filed under Short novels (IT), Words.

Era una ragazza allegra, occhi di cielo. La conobbi in discoteca, vestita da gattina. Mi salutò con un bacio sulla guancia, scendendo dall’auto, quando l’accompagnai a casa. “Rivediamoci”, mi disse. Ci rivedemmo. Mi raccontò del suo dolore, di come aprì la porta al padre, con la mano a premere sul polso, a premere forte, sul… Read more »

Lucertole

Posted & filed under Short novels (IT), Words.

Non ho parole nette per la pena, da allineare in fila, a muro, a proteggere occhi dalla scena atroce dell’uomo di successo. Ho visto giovani spalle catturare lucertole di sole, e nel garrire estivo, darle fuoco, forarne occhi e stomaco con aghi di siringa, ridendo forte, stanchi di bambole di pezza a cui staccare braccia,… Read more »

Hung up

Posted & filed under Short novels (IT), Words.

Confesso che ho pensato, sul fare della sera, gettato a straccio sul letto sfatto, “adesso mi deprimo”. Richiudo di botto le persiane, a sigillare un mondo muto di quattro mura bianche ed uno schermo a banda larga. Avevo di riserva un cassetto di lavande, proposte innovative, consigli d’oriente e foto antiche. Per l’occasione di gala,… Read more »